Hotel

Borgo Scopeto

by Gabriele Cucolo

3 Aprile 2024

Nel cuore delle colline toscane, dove i vigneti si perdono all’orizzonte e gli ulivi ondeggiano al ritmo del vento, sorge Borgo Scopeto, un antico borgo rurale trasformato in un’oasi di tranquillità e bellezza.
La sua storia affonda le radici nel lontano passato, quando le terre erano coltivate con amore dai contadini e i borghi medievali prosperavano grazie al commercio e all’artigianato.


Risalente al XII secolo, il suo nome deriva dalla abbondante presenza di erica scopaia nella zona, con la quale si producevano le scope. Originariamente Borgo Scopeto era una fattoria fortificata, circondata da possenti mura e torri di avvistamento. Nel corso dei secoli è stato testimone di guerre e battaglie, di periodi di prosperità e decadenza, ma ha sempre conservato il suo fascino intramontabile e il suo legame profondo con la terra e la natura circostante.


Trasformato in castello, alla torre principale si aggiunsero la villa padronale, le stalle, le case dei contadini, la cappella e la cantina, e divenne un vero e proprio villaggio, a cui intorno al Seicento venne poi aggiunto un giardino, detto “Roccolo”, per l’addestramento dei falchi. Nel XIX secolo, Borgo Scopeto è diventato una tenuta agricola specializzata nella produzione di vini pregiati e olio extravergine di oliva di alta qualità. Le sue cantine secolari e i vigneti ben curati hanno attirato l’attenzione di intenditori e amanti del buon vino da tutto il mondo.


Negli ultimi decenni, Borgo Scopeto è stato trasformato in un’elegante struttura ricettiva: un Relais di charme dotato di ogni comfort, fra cui un pregevole ristorante, una Spa, due piscine, campi da tennis, bike rental e palestra, e che offre agli ospiti un soggiorno indimenticabile e all’insegna del lusso e della raffinatezza.


Ciò che rende davvero speciale Borgo Scopeto è la sua atmosfera magica e avvolgente, capace di rapire i sensi e rigenerare lo spirito. Qui, tra i muri in pietra e i tetti in tegole, ogni angolo racconta una storia. È un luogo in cui ci si può immergere nella bellezza della natura e nella ricchezza della tradizione toscana. Ognuno che decida di farvi visita vede alzarsi un sipario e diventa protagonista di una storia: che si sia turisti o viandanti, ci si ritrova immersi in un mondo fatato, dove i cipressi si ergono maestosi come antiche sentinelle e sembrano custodire segreti millenari.


E quando si entra in scena, ognuno vive un proprio personale racconto che si dipana tra i sentieri antichi e i tramonti infuocati di questa terra benedetta.
Con gli occhi colmi di meraviglia e il cuore pulsante di emozione, ci si addentra nei segreti di Borgo Scopeto, lasciandosi avvolgere dallo spirito dell’antica dimora e dalla poesia che qui permea ogni angolo.
Ma è di notte che Borgo Scopeto rivela il suo volto più magico. Quando il sole si nasconde dietro l’orizzonte e la luna risplende, le lucciole danzano come stelle cadenti e volteggiano luminose tra i filari di vite e gli ulivi secolari, creando un’atmosfera fiabesca e surreale.


E mentre le cicale intonano il loro canto melodioso e le stelle punteggiano il cielo notturno, ogni ospite di Borgo Scopeto si sente in comunione con l’universo e diviene parte integrante di un grande disegno cosmico. Pedalando nel verde, in un silenzio irreale e al solo suono della ghiaia sotto le ruote della bicicletta, sotto di sé si sente il respiro della terra e il battito del cuore della natura che avvolge in un abbraccio rassicurante.


In questo luogo di pace e armonia, si riscopre il vero significato della vita e dell’esistenza. Che vi resti un giorno o una settimana, chiunque si lasci abbracciare da questo luogo sa che Borgo Scopeto sarà sempre il suo rifugio, un posto dove l’incanto e la poesia della natura possono ancora essere contemplate e vissuti in tutta la loro intensità e bellezza. Perciò, più che un luogo, Borgo Scopeto è un’esperienza che rimarrà per sempre nel cuore di chiunque abbia la fortuna di varcarne la soglia e di lasciarsi incantare dalla sua magia senza tempo.

Condividi su:

Email
Facebook
LinkedIn

Lifeemotions informa

Sponsored

Noi lasciamo l’impronta

Conosciamo meglio Francesco Prestia, il General Manager della azienda edile La Ticinese…

by Redazione

1 Marzo 2024