Beauty

Magie Olfattive

by Costanza Acquilini

12 Aprile 2024

Quello che conta è che i profumi mostrano una reale capacità di favorire le emozioni positive creando suggestioni fluide che fanno stare bene con sé stessi e con gli altri.

Capita così, all’improvviso! Mentre cammini per strada ti ritrovi stranamente catapultato su una spiaggia assolata con gli amici o a correre sotto la pioggia con il tuo primo amore… Com’è possibile? Sei appena stato “travolto” da un profumo che ha sbloccato le porte della tua memoria e ti ha riportato a un momento del passato. Sì, perché il nostro cervello memorizza gli odori insieme alle esperienze vissute associando certe fragranze a ricordi ed emozioni specifiche. Ma non è tutto. Oltre a far saltare indietro nel tempo i profumi sono anche dei veri e propri catalizzatori di emozioni che influenzano attivamente il nostro stato d’animo e le nostre percezioni. Come insegnano le neuroscienze questo fenomeno è dovuto alla stretta connessione tra il senso dell’olfatto e il sistema limbico nel cervello che regola le nostre esperienze emotive.

Certi odori infatti possono stimolare la produzione di neurotrasmettitori come la serotonina e l’ossitocina che sono associati alla felicità e al benessere. Alcune note olfattive hanno infatti la reale capacità di farci provare specifiche sensazioni. Un effluvio agrumato è sempre una promessa di giornate spensierate che evocano il sole sulla pelle e che infondono un senso di gioia nel cuore. Le essenze calde e avvolgenti come il patchouli e il legno di sandalo possono creare un’atmosfera di comfort e un senso di gratitudine per le piccole cose di ogni giorno mentre gli aromi del tiglio e del gelsomino possono portare serenità e pace interiore. Certi sentori esotici come gli incensi, i muschi e le spezie possono suscitare sensazioni di meraviglia e farci immergere in un’atmosfera di totale fascino. E alcuni olezzi sensuali e appassionati come la vaniglia, l’ambra, il patchouli e il gelsomino riescono a creare un’atmosfera d’intimità e di passione. Perché, come sosteneva la nota maitre parfumeur parigina Annick Goutal, “un profumo è come un’opera d’arte: può toccare l’anima e suscitare emozioni profonde”.

4 Profumi per 4 Emozioni. Basterà qualche goccia di Seringa. Blanc di Anthologie by Lucien Ferrero, una fragranza che parla di felicità, per ritrovarsi nel pieno dell’esplosione dei fiori bianchi di maggio riscaldati da un tiepido sole primaverile che mette di buonumore. Con le sue note di Syringa bianca (ovvero il lillà), di mughetto e di ciclamino bianco che incontrano la freschezza delle foglie di limone e del fiore di mandarino e vengono esaltati dall’assoluta di fiori d’arancio, questa fragranza è un viaggio olfattivo attraverso la rinascita della primavera. Lo stesso anelito a raccogliere le suggestioni offerte dalla natura emerge anche nell’Eau de Parfum Tiglio Mirabilis di Laboratorio Olfattivo che racchiude tutta la serenità e la pace che regalano i tigli in fiore. Si dice infatti che il loro profumo favorisca i rapporti umani regalando benessere e calma. Il loro effluvio danza insieme allo zenzero e al cardamomo e ad un fondo carezzevole di legni morbidi e muschi riuscendo a trasmettere la spensieratezza di una giornata d’inizio estate.

 
S’ispira alla monotonia intesa nella connotazione positiva data dal mondo asiatico, ovvero di momento introspettivo che ci permette di trovare conforto nelle piccole cose, il rilassato jus Ode To Dullness di Juliette has a gun che nasce dallo splendore della banalità e riflette un forte spirito di leggerezza e semplicità. La sua composizione delicata, che nasconde un equilibrio inaspettato di anice stellato unito alla sensualità del legno di sandalo e del fiore di cashmere, avvolge in un’aura accogliente al tocco di uno spray. Rappresenta invece un fascino sensuale che cattura i sensi la fragranza Queen of Silk di Creed che s’ispira alla bellezza e alla delicatezza della seta avvolgendo la pelle con un tocco impalpabile ma lasciando una scia persistente che brilla nell’aria. Con inebrianti note di osmanto cinese e tuberosa intessute in una trama complessa di patchouli, legno di cedro e agarwood e circondate da una morbida vaniglia e da ricche note ambrate

Condividi su:

Email
Facebook
LinkedIn

Lifeemotions informa

Sponsored

Noi lasciamo l’impronta

Conosciamo meglio Francesco Prestia, il General Manager della azienda edile La Ticinese…

by Redazione

1 Marzo 2024