Jewels

Pasquale Bruni

by Valeria Oneto

6 Aprile 2024

Realizzate a mano, con cuore e passione. Identificano un’eleganza senza tempo, sofisticata e contemporanea. Disegnate da una donna per le donne, le collezioni di gioielli della storica Maison italiana di alta gioielleria Pasquale Bruni, nascono dalla mente, dalla profondità creativa e dal carattere distintivo di Eugenia Bruni, direttore creativo amante della vera essenza della natura. Alla costante ricerca di quegli elementi ispirazionali che le permettono di creare forme innovative, ideate per essere indossate con naturalezza, dalle linee avvolgenti e ammalianti. Natura, buon gusto italiano e sofisticata femminilità sono, da sempre, il leitmotiv delle collezioni. Espressione di vera passione, questi gioielli valorizzano la femminilità e riflettono la bellezza delle donne, come una sorta di intimità sulla pelle.


La storia del brand. Esclusività, passione e savoir-faire made in Italy. Queste le parole chiave che da oltre 50 anni definiscono l’identità di Pasquale Bruni. La Maison nasce infatti a Valenza nel 1968 e si distingue nell’ideazione e creazione di collezioni di gioielleria e alta gioielleria, espressione costante di sperimentazione, innovazione e ricerca per forme, colori e materiali. Ogni creazione viene realizzata nell’Atelier del brand, sotto l’attenta supervisione della famiglia Bruni, per un risultato di altissima qualità. Eugenia Bruni, figlia del fondatore Pasquale, è direttore creativo e designer, dal tocco femminile e versatile. Ideatrice nel tempo di collezioni iconiche, come Ghirlanda, Giardini Segreti, Bon Ton e Sissy. Creazioni note al grande pubblico, che sono state scelte da celebrities di fama internazionale, come Michelle Obama, Alessandra Ambrosio, Gwyneth Paltrow, Amal Alamuddin Clooney, Jennifer Lopez. Il marchio è oggi presente in maniera capillare in 54 Paesi, con 372 punti vendita e sei boutique monomarca, oltre a 12 corner.
Le nuove preziose creazioni. Pasquale Bruni amplia le sue linee più iconiche, Petit Joli e Giardini Segreti, con nuovi gioielli che incarnano l’amore e la femminilità. Ancora una volta, è l’universo della natura la fonte d’ispirazione nel processo creativo, in particolare la luna.


L’energia di questo astro così magico si ritrova, infatti, nei nuovi preziosi della collezione Petit Joli, dove la pietra lunare, moonstone, incontra la forza delle altre gemme, ovvero onice, agata verde, madreperla e calcedonio rosa in un ventaglio di quattro nuove combinazioni. Questo percorso vitale, che collega anima e natura, è alla base di tutti i gioielli che compongono la collezione in oro rosa 18 carati con diamanti bianchi e champagne. I gioielli già presenti in collezione prendono così una nuova direzione: l’orecchino diventa pendente, l’anello s’impreziosisce di diamanti nel gambo così come la collana, e si aggiungono il nuovo choker e bracciale rigido, anch’essi arricchiti da dettagli di diamanti.
Altra importante novità della linea è la limited edition Ton Joli, caratterizzata da grandi pietre turchesi rese speciali nella doppietta con la cangiante pietra di luna che rimanda a un sinuoso collegamento fra l’astro, il mare, il cielo e l’infinito.


Un’evoluzione ancor più preziosa si delinea nel nuovo bouquet In the Blue – Vivre en Libertè, realizzato esclusivamente da pietre accoppiate, ovvero lapislazzulo abbinato al cristallo di rocca o agata bianca e turchese abbinato alla pietra di luna. Inedita anche la versione della Petit Joli, realizzata totalmente in diamanti e corniola, pietra della guarigione e simbolo della terra, celata nella parte interiore del gioiello, a contatto con la pelle.
Si amplia anche la collezione Giardini Segreti, vera essenza del brand. Nuove varianti speciali sono gli orecchini pendenti e contrariè in diamanti bianchi e brown, e l’utilizzo di diamanti gialli nel pavè, un’esplosione di luce che va a realizzare la versione Giardini Segreti Aura. Il pavé di diamanti gialli aumenta di volume e si abbina all’oro giallo, regalando così una nuova potenza al gioiello.
Nuove reference coinvolgono anche Aleluia’ – Feel the Love, collezione dagli elementi di design che rimandano alla simbologia del fiume, che traccia liberamente il proprio percorso vitale. Non si tratta solo di un’evoluzione a livello estetico, bensì di un profondo studio in cui la luce scorre naturalmente tracciando una strada, metaforicamente quella della vita, in cui perdersi per poi ritrovarsi.

Condividi su:

Email
Facebook
LinkedIn

Lifeemotions informa

Sponsored

Noi lasciamo l’impronta

Conosciamo meglio Francesco Prestia, il General Manager della azienda edile La Ticinese…

by Redazione

1 Marzo 2024